Per migliorare la tua capacità di pensiero e allenare il capire, scegli adesso dove dirigere l’attenzione.

Kid-playing-drums

Ti è mai capitato di vivere momenti di confusione e di non sapere quale direzione prendere?

In questi momenti rischi di tirare avanti per inerzia, in attesa che qualche cosa accada dall’esterno, magari accendi un cero,  o ti affidi a un guru, per cercare una svolta per cui ne valga veramente la pena uscire dalla tua zona di confort.

Beh sappi che perdi almeno un 30% della tua capacità di pensiero, quella capacità che hai di capire come migliorarti, quella capacità che ti da maggiore consapevolezza e stabilità emotiva.

Ecco che in questo articolo ti parlo del potere che hai in dono con la vita stessa, e che trascuri il più delle volte.

Seguimi ora, il potere più importante che sviluppi nel corso degli anni è quello dato delle attenzioni che poni, agli interessi che ti appassionano, e che mantieni e custodisci.

Se ti interessi a qualche cosa in particolare, perché ti appassiona e la fai tua, tipo la musica o una disciplina sportiva, questa diventerà parte integrante della tua vita, ed è lì che riuscirai a creare le occasioni migliori, come gli incontri con gli amici o le relazioni sentimentali.

Sai che il potere delle attenzioni che dai è direttamente proporzionale a quelle che ricevi dallo stesso ambito?

Questo è un potere incredibile che puoi sfruttare ogni giorno a tuo favore, basta che decidi ora in quale ambito vuoi giocartela, è necessario che tu decida adesso dove porre la maggior parte delle tue attenzioni.

Vedi è un po’ come seminare, certo ci devono essere le condizioni per farlo, ma più semi butti, più hai probabilità che essi germoglino.

 

Se per esempio fai le cose così tanto per farle, senza porvi attenzione, senza curiosità e passione, è facile che alla fine tu ti possa annoiare e sicuramente cambierai.

Se metti passione e cuore in ciò che fai, se poni la tua attenzione, allora le emozioni che provi nel fare quella cosa sono uniche e ti tengono incollato ad essa in modo incredibile, sì perché sviluppando l’attenzione, riesci a cogliere aspetti in profondità, mentre normalmente li dai per scontati.

È bello avere passioni e dirigere la propria attenzione su di esse, perché ti senti sempre vivo e interessato a qualche cosa, al punto da trovare il tuo gruppo di appartenenza e persone simili a te, con cui condividere le stesse cose e attività.

Adesso prova a pensare tutti i giorni al potere che hanno le tue attenzioni, a quante ne sprechi su cose inutili, così tanto per fare, pensa che puoi dirigerle e che sono come delle calamite, che attraggono situazioni e persone, affini all’ambito a cui ti sti dedicando.

 

Questo potere magico lo abbiamo da bambini, anche se non ne siamo proprio consapevoli, ci appartiene, e se ci pensi le attenzioni che sviluppi in quegli anni ti rimangono come ricordi.

Poi succede che ci facciamo distrarre da molte altre attenzioni, senza rimanere focalizzati, e talvolta disperdiamo molto, troppo, perdendo questo potere magico, che per ritrovare poi dobbiamo compiere molta fatica.

 

La tua capacità di capire è molto legata alla tua capacità di essere attento/a, perché quando vai in confusione, perdi questo potere e non riesci a capire più qual è la tua strada, cercando il più delle volte delle scorciatoie, cercando solo il risultato come conferma.

Quando riesci a mantenerti focalizzato sulle attenzioni che poni, invece alleni più facilmente la capacità di ragionamento legata al capire, perché parti sempre dai tuoi punti di riferimento che sono punti fermi del tuo pensiero.

 

Fermare l’attenzione quindi significa anche riuscire a fermare il pensiero che va a mille a volte, e salta da una cosa all’altra.

Scegliere dove dirigere l’attenzione è per te fondamentale per non sprecare tempo e farti distrarre, per rimanere concentrato nel tuo percorso e cammino.

La tua mente può essere attenta a molte cose contemporaneamente, il problema è gestire tutto questo, con equilibrio, quindi il mio consiglio è che tu per prima cosa mantenga sempre focalizzata l’attenzione su di te, sui tuoi desideri e obiettivi, non su quello che pensano gli altri di te.

È necessario per te capire quante sono le situazioni, le cose e le persone a cui tu puoi prestare attenzione, senza andare in “over” ( fuori controllo )

Questo aspetto di buon senso è legato al fatto che ascolti bene i segnali che di fornisce la tua mente

Allena allora una mente veloce, in grado di analizzare più cose contemporaneamente

Allena anche una mente ferma, in grado di sintetizzare poche cose funzionali per te e rimani su quelle.

 

p.s mi farebbe piacere sapere cosa ne pensi in proposito, lasciami pure un tuo commento qui sotto.

 

pulsante-scopri

Facebooktwittergoogle_pluslinkedin
Pubblicato in Ambito aziendale, Ambito familiare, Ambito sportivo Taggato con: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se accetti, chiudi questo banner o prosegui la navigazione acconsenti all'uso dei cookies. Info cookies

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi